Una delle domande più frequenti dei genitori quando si parla di ortodonzia nei bambini è: a che età si mette l'apparecchio ai denti? Nel nostro blog ti abbiamo parlato spesso dell'importanza dell'igiene orale fin dai primi anni di vita. La maggior parte dei problemi al cavo orale negli adulti sono causati da una scarsa igiene orale da bambini

Per prevenire e rendere meno impegnative le cure dal dentista, è essenziale mantenere una corretta igiene e eseguire visite di controllo periodiche già a partire dai 2/3 anni anche in assenza di problemi evidenti. Queste visite sono indispensabili, non solo per individuare disturbi sul nascere ma anche per correggere cattive abitudini che possono causare problemi di malocclusione e denti storti. 

Apparecchio denti bambini

Correggere i denti storti nei bambini

Avere denti dritti non è solo una questione estetica ma anche, e soprattutto, una ragione legata alla salute della bocca e dell'organismo. Quando si hanno i denti storti infatti, risulta molto più complesso riuscire a pulirli correttamente e lo sporco può nascondersi tra i denti e causare carie più o meno gravi e difficili da individuare. Inoltre, comportano anche una cattiva occlusione che ha come conseguenza malattie gengivali e parodontali

In pochi sanno che i denti storti possono causare problemi di postura e numerosi altri disturbi. Lo sforzo richiesto ai muscoli della mandibola nella masticazione è maggiore, e questo può portare a mal di testa, dolori alle spalle, alla schiena e al collo.

Queste condizioni scatenate dai denti storti ci fanno capire quanto sia essenziale correggere l'allineamento per prevenire e curare patologie anche inaspettatamente collegate alla malocclusione.

Quando mettere l'apparecchio?

Il consiglio è quello di mettere l'apparecchio dentale quando si raggiunge la prima adolescenza. L'età più giusta è quindi tra i 12 e i 14 anni, ovvero quando l'eruzione dei denti permanenti è completata ma lo sviluppo delle ossa maxillo-facciali non è ancora terminato. Questo significa che le ossa sono ancora abbastanza malleabili e possono essere corrette con maggiore facilità.

Esistono però alcune circostanze in cui può essere necessario agire in anticipo, quando il bambino ha tra i 7 e i 9 anni. La cura ortodontica a questa età può essere necessaria se ci sono alterazioni dello sviluppo osseo del palato, denti che non combaciano, morso incrociato oppure ancora una crescita anomala della mandibola.

Solo se si presentano patologie specifiche si richiede una terapia ortodontica quando il bambino è ancora piccolo.

Le tempistiche variano per ogni paziente, dalla gravità del disturbo, dall'età del paziente e dalla tipologia di apparecchio utilizzato.

Che tipologia di apparecchio utilizzare

Esistono varie tipologie di apparecchio tra i quali poter scegliere. Tutto dipende dalla patologia del paziente ed è compito del dentista individuare la soluzione più indicata per correggere l'allineamento dei denti. È possibile optare tra un tipo di ortodonzia fissa e uno di tipo mobile. 

L'apparecchio fisso è quello tradizionale, con brackets di metallo che possono anche essere sostituiti con altri materiali di tipo trasparente o in ceramica per essere meno antiestetici. Questa tipologia può essere rimossa solo dal dentista. Occorre prestare molta attenzione nella pulizia e pulire accuratamente l'apparecchio mantenendo una corretta igiene orale.

L'apparecchio mobile invece può essere rimosso anche dal paziente e viene usato solitamente per correggere cattive abitudini oppure come dispositivi di contenzione, per mantenere stabili i risultati ottenuti una volta terminato il percorso di ortodonzia.

 

Il tuo bambino ha bisogno di seguire un trattamento di ortodonzia? Prenota un appuntamento presso il nostro studio dentistico: ci trovi a Cagliari in Piazza della Repubblica 22. Ti aspettiamo!