Lavare correttamente i denti quando si porta un apparecchio fisso può risultare complesso e macchinoso. Mantenere una corretta igiene orale è essenziale quando si segue un trattamento ortodontico se vogliamo escludere possibili rischi legati ad altre patologie, come ad esempio la formazione di carie. 

In questo articolo vogliamo aiutarti a capire come lavare i denti con l'apparecchio fisso e quali tecniche seguire per avere denti sani e puliti. 

Come si lavano i denti con l'apparecchio fisso

Pulire i denti con apparecchio fisso

Quando si segue un trattamento ortodontico gli strumenti necessari per una corretta igiene orale sono gli stessi che hai sempre utilizzato: spazzolino, scovolino interdentale, collutorio e dentifricio. 

Lo spazzolino ortodontico consente di raggiungere facilmente tutte le aree della bocca. In questi casi è consigliato utilizzare quello specifico per chi porta l'apparecchio, con le setole centrali più basse così da accogliere il bracket e raggiungere il dente con le setole laterali. In alternativa è possibile usare uno spazzolino elettrico, altrettanto efficace e che consente un maggiore controllo dei movimenti. 

Spazzolino ortodontico

Lo scovolino interdentale è utile per pulire accuratamente quelle zone più difficili da raggiungere con lo spazzolino, assicurandoci così un'igiene più profonda. Il nostro consiglio è quello di utilizzare lo scovolino al posto del filo interdentale poiché quest'ultimo potrebbe avere difficoltà a scorrere in presenza delle placche metalliche. 

Il collutorio e il dentifricio antisettico, meglio se a base di fluoro e clorexidina, riducono la formazione delle placche e ci aiutano a proteggere i nostri denti e la salute del cavo orale. 

Scegliere gli strumenti giusti è il primo step per una corretta pulizia quando si porta l'apparecchio fisso

Quali movimenti eseguire?

Veniamo ora ai movimenti più giusti da eseguire per pulire i denti e l'apparecchio. Come in una condizione normale, anche in questo caso i movimenti fatti con lo spazzolino vanno eseguiti con attenzione. Il nostro consiglio è quello di fare movimenti dall'alto verso il basso, mantenendo un angolo di 45° così da avvicinarsi alle piastrine il più possibile e pulire in profondità.

Dopo aver pulito entrambe le arcate esterne, puoi eseguire i movimenti rotatori per pulire le aree vicino alle gengive e rimuovere gli eventuali residui di cibo. A questo punto puoi passare alla pulizia della superficie interna dei denti, quella masticatoria e la lingua. 

Una volta conclusa la pulizia con lo spazzolino puoi utilizzare lo scovolino per rimuovere altri residui rimasti incastrati tra i denti, e concludere con gli sciacqui con il collutorio. 

Consigli pronti all'uso

Quando si parla di igiene orale, soprattutto se si porta un apparecchio fisso, non si deve pensare unicamente al momento in cui si prende in mano lo spazzolino. La cura dei denti inizia prima, ogni volta che decidiamo di assumere un alimento. Per questo motivo vogliamo darti qualche consiglio pronto all'uso per prenderti cura dei tuoi denti

  • I cibi zuccherati sono considerati dannosi poiché si trasformano in pochi minuti in acidi microbi che causano le carie.
  • Meglio evitare gomme da masticare e caramelle appiccicose che possono attaccarsi ai denti e all'apparecchio, risultando difficili da rimuovere.
  • Evita gli alimenti complessi da masticare. Anche se l'apparecchio è resistente, alcuni alimenti potrebbero compromettere l'adesione dei bracket e piegare i fili ortodontici. 
  • Non mangiare unghie e non masticare matite o altri oggetti che, come nel caso di cibi più impegnativi, potrebbero rovinare l'apparecchio ed essere fonte di batteri e infezioni.