Ti stai chiedendo cosa fare per avere una corretta igiene orale? Curare l’igiene della bocca è il primo passo per prevenire la maggior parte delle patologie a carico del cavo orale. Ecco perché oggi vogliamo darti alcuni consigli per la pulizia orale e avere denti sani e perfetti.

Vedremo insieme quali sono le principali problematiche di una cattiva igiene, quali strumenti sono indispensabili e come prendersi cura della salute della bocca di tutta la famiglia.

Corretta igiene orale

Igiene orale: da cosa iniziare?

Un errore molto diffuso è quello di pensare che l’igiene orale si riferisca esclusivamente alla pulizia dei denti. Quando eseguiamo l’igiene orale professionale nel nostro Studio Dentistico a Cagliari, ricordiamo sempre ai pazienti che è estremamente importante dedicare un po’ di tempo anche alla pulizia della lingua e delle gengive. Prendersi cura dei denti con la semplice pulizia quotidiana può aiutarci a tenere alla larga la carie, l’alitosi e molte altre patologie piuttosto fastidiose e difficili da combattere.

Strumenti per l’igiene della bocca

Iniziamo quindi dalla scelta degli strumenti: lo spazzolino, il filo interdentale, lo scovolino, il dentifricio e il collutorio.

Lo spazzolino 

Lo spazzolino è essenziale per prevenire la carie e i problemi gengivali, rimuove la placca batterica e i residui di cibo. Molti modelli sono dotati di una speciale testina dedicata alla pulizia della lingua. In questo modo sarà più semplice spazzolarla e rimuovere i batteri e i residui che si accumulano dopo ogni pasto. L’ideale sarebbe utilizzare uno spazzolino piccolo così da riuscire a raggiungere anche le superfici dei denti meno accessibili.

Manuale o elettrico?

Quello elettrico è perfetto per ottenere una pulizia profonda ed è consigliato per un utilizzo quotidiano a casa. Ma quando si è fuori casa, ad esempio a lavoro o in viaggio, uno spazzolino classico è più semplice da usare e saprà svolgere il suo compito alla perfezione.

Il filo interdentale

Il filo interdentale consente di rimuovere una grande percentuale di residui di cibo che rimangono incastrati tra un dente e l’altro. Ne esistono di diverse tipologie e non vi sono particolari indicazioni sulla scelta. Tutto dipende da quello con cui ti trovi più comodo: ciò che conta è utilizzarlo.

Lo scovolino

Lo scovolino è uno strumento molto utile per pulire gli spazi interdentali e stimolare, allo stesso tempo la papilla interdentale, ne esistono di varie misure, non necessariamente lo stesso scovolino, infatti, può essere usato per tutti gli spazi.

Il dentifricio

Anche in questo caso, in commercio ne esistono di tutti i tipi per assecondare ogni esigenza. Puoi scegliere il dentifricio antitartaro per prevenire e combattere la sua formazione, il dentifricio sbiancante per rendere i tuoi denti più bianchi, oppure al mentolo per un alito fresco e profumato.

Il collutorio

Il collutorio è uno strumento indispensabile per la corretta igiene orale. È importante ricordare che non può sostituire in alcun modo lo spazzolino o il filo interdentale, poiché ognuno di questi strumenti svolge un ruolo specifico e differente. L’uso del collutorio serve per concludere l’igiene orale, protegge la bocca e impedire la formazione della placca lasciando una sensazione di piacevole freschezza.

Quante volte al giorno igienizzare il cavo orale?

Questa è una domanda che ci viene posta molto spesso dai nostri pazienti. Per avere una bocca sana è importante lavare i denti almeno due volte al giorno, dopo aver consumato i pasti principali. Inoltre, si dovrebbe accompagnare il lavaggio dei denti all’uso quotidiano del filo interdentale, magari la sera prima di andare a letto.

7 consigli per l’igiene orale di tutta la famiglia

Quali sono i nostri consigli per una corretta igiene orale?

  1. Scegli correttamente gli strumenti in base alle esigenze della tua bocca.
  2. Prediligi prodotti a base di fluoro, un minerale capace di prevenire le infezioni dentali e rallentare la naturale distruzione dello smalto.
  3. Cambia lo spazzolino almeno ogni due/tre mesi.
  4. Scegli uno spazzolino con setole artificiali e punte arrotondate per rendere più efficace la pulizia dei tuoi denti.
  5. Presta attenzione all’alimentazione: alcuni alimenti, come il caffè e il limone così come lo zucchero, possono intaccare il benessere dei denti e la naturale lucentezza.
  6. Dai 2 ai 4 anni è importante iniziare a sviluppare l’abitudine a lavarsi i denti Scegli strumenti adatti ai bambini, uno spazzolino a forma di drago e un dentifricio gusto frutta saranno ben graditi dai più piccoli!
  7. Una volta ogni 6 mesi è bene eseguire l’igiene orale professionale che, grazie ad appositi strumenti, ti consente di rimuovere tartaro e placca in profondità.