Dente da latte ed estrazione: si può fare?

I denti da latte sono destinati a cadere. Questo processo naturale avviene con tempistiche più o meno simili tra tutti i bambini e proprio a causa di questa caratteristica naturale dei denti decidui molto spesso siamo portati a sottovalutare le patologie da cui sono affetti. 

Perché rimuovere un dente da latte cariato? Per quale ragione preoccuparsi se un dentino è storto? In realtà quelli che possono sembrare dei problemi momentanei insignificanti nascondono patologie importanti che il bambino si troverà ad affrontare da grande.

L'estrazione dei denti da latte è senza dubbio una prassi che, fino a quando è possibile, è preferibile evitare. Soprattutto quando questo dente non è ancora pronto per la caduta. Ma esistono delle situazioni in cui l'estrazione è necessaria per prevenire patologie più gravi.

A cosa servono i denti da latte

Per prima cosa è importante capire quali sono le funzioni dei denti da latte e perché compaiono fin dai primi mesi di vita del bambino per poi essere sostituiti da denti permanenti.

I denti da latte hanno lo scopo di favorire una corretta masticazione al bambino e sostenerlo in tutte le fasi di sviluppo del linguaggio. Il loro compito è inoltre quello di mantenere lo spazio corretto nelle arcate per i denti permanente ma soprattutto quello di tracciare il percorso per l'eruzione dei denti che andranno a sostituire quelli decidui.

Per questi motivi è importante mantenere in salute i denti dei bambini, iniziando fin da subito insegnando l'importanza per una corretta igiene orali e per le visite di controllo periodiche dal dentista.

Perché estrarre un dente da latte?

Le ragioni che ci portano a estrarre un dente da latte sono legate prevalentemente a situazioni in cui ostacolano la corretta eruzione della dentatura permanente. In alcuni casi infatti i denti non cadono spontaneamente (caduta posticipata). In questi casi è necessario sottoporre il bambino a una visita di controllo per capire se la permanenza oltre il dovuto di questi denti può causare danni alla dentatura permanente e mettere le basi per problemi di malocclusione.

Un'altra causa che può portare all'estrazione del dente da latte è quando è presente una carie. Anche in questo caso si tratta di una soluzione estrema da valutare quando la carie è così estesa da non poter essere curata. In alternativa è necessario sottoporre il bambino a una terapia canalare o devitalizzazione. Sarà il dentista a valutare la strada più opportuna da percorrere.

Cosa succede quando cade in anticipo o viene estratto?

Quando ci troviamo in una situazione in cui il dente da latte cade in anticipo oppure viene rimosso in modo prematuro, è necessario applicare un elemento in grado di mantenere lo spazio tra i denti e lasciare libero il passaggio al dente permanente. In questa condizione dobbiamo prevenire i problemi di accavallamento dentale e di malocclusione che possono verificarsi a causa della mancanza di spazio nell'arcata dentale.

Questo mantenitore in genere è un apparecchio fisso o mobile che nella maggior parte dei casi è ben accettato dal bambino. Dopo un primo fastidio iniziale non avvertirà più alcun disagio e si abituerà facilmente alla sua presenza.

Stai cercando un dentista specializzato nell'odontoiatria infantile? Il nostro Studio Dentistico Piras Denotti fa al caso tuo: ci trovi a Cagliari in piazza Repubblica 22. Ti aspettiamo!

 

Condividi su:
Seguici su: