La dentizione dei bambini è una fase nello sviluppo del bambino davvero importante. Il piccolo inizia a sperimentare la sensazione di fastidio e dolore, causati dai denti che spuntano dalla gengiva. La dentatura decidua, formata dai denti da latte, conta 20 elementi dentari, 10 per ogni arcata. Quella permanente invece è formata da 32 denti e si viene a creare non appena si conclude la formazione della dentatura decidua.

Quali sono i tempi della dentizione nei bambini e quanto dura? Ecco tutto quello che c'è da sapere!

Quando compare il primo dentino?

primi denti a fare capolino sono gli incisivi centrali inferiori, tra i 5 e i 7 mesi, e sono seguiti dall'eruzione degli incisivi superiori, tra i 6 e gli 8 mesi. Successivamente vediamo la comparsa degli incisivi laterali inferiori e superiori, tra i 7 e gli 11 mesi. Seguono i primi molari, tra i 10 e i 16 mesi, i canini, tra i 16 e i 20 mesi, e i secondi molari, tra i 20 e i 30 mesi. 

A partire dai 6 ai 12 anni il bambino si trova ad avere una dentizione mista, ovvero composta in parte da denti decidui e in parte dai denti permanenti in via di eruzione. 

Tempi della dentizione del bambino

I tempi possono variare notevolmente tra un bambino e l'altro. Molti genitori si preoccupano quando i denti non compaiono nei primi mesi di vita. Questo evento non deve destare preoccupazione, ognuno ha i propri tempi.

Le variazioni possono interessare i tempi di eruzione e l'ordine. Non è così infrequente che il primo dente compaia ancor prima dei 5 mesi così come dopo il primo anno. Quindi niente paura!

E se proprio vuoi accertarti che sia tutto nella norma, ti suggeriamo di parlarne con il pediatra o con un dentista specializzato nei bambini. In questo modo potrai risolvere ogni dubbio e allontanare le preoccupazioni.

Sintomi della dentizione

L'eruzione dei denti rappresenta per il bambino una grande novità. In questa fase il piccolo avverte una sensazione dolorosa e le gengive appaiono rosse e infiammare. Durante questi mesi si assiste ad una maggiore irritabilità, un'eccessiva produzione di saliva e la tendenza a portare tutto alla bocca. 

Non ci sono basi scientifiche che attestano una correlazione tra sintomi come la febbre e la diarrea causata dalla dentizione. Questi sintomi sembrano essere associati piuttosto al cambiamento dell'alimentazione e a variazioni nello stile di vita che avvengono in concomitanza all'eruzione dei denti.

Il sintomo più evidente, oltre all'irritabilità causata dal fastidio, è la tendenza a portare alla bocca ogni oggetto che gli capita tra le mani. Questo comportamento non deve essere sottovalutato perché può incidere sulla formazione dei denti da latte e, in secondo luogo, su dei denti permanenti. 

Il consiglio che ti diamo è quello di offrirgli dei giocattoli morbidi e freddi, pensati proprio per accompagnare il bambino in questa fase. Questi giochi sono utili per massaggiare le gengive in modo delicato senza danneggiarle.

Quando inizia la perdita dei dentini?

Il cambio della dentizione avviene dopo un periodo di tregua, quando gli incisivi inferiori, i primi a cadere, vengono spinti dai denti permanenti già pronti a spuntare. Nello stesso periodo degli incisivi vediamo comparire anche i primi molari permanenti grandi e con solchi profondi che spuntano alla fine delle arcate. 

Seguono poi: gli incisivi laterali, intorno agli 8 anni, i canini, intorno ai 9-12 anni, i premolari e i secondi molari, tra i 10 e i 13 anni. Dopo i 12 anni compaiono anche i secondi molari permanenti.

Hai bisogno di una visita specialistica per valutare lo stato di salute dei denti del tuo bambino? Lo Studio Dentistico Piras Denotti a Cagliari è il posto giusto per il tuo bimbo: contattaci per un appuntamento!