Alimenti che macchiano i denti: quali sono e come evitarlo

Lo sapevi che esistono alcuni cibi e bevande che macchiano i denti? Questo accade per via di alcuni componenti che si trovano al loro interno che causano delle brutte macchie sullo smalto. È importante conoscere quali sono così da prevenire danni ai denti e alle gengive, preservando la salute del tuo sorriso

Quali alimenti macchiano i denti?

Le nostre abitudini quotidiane e alimentari possono portarci a assumere cibi e bevande che possono causare delle brutte macchie estetiche sui denti. Si tratta di alimenti molto comuni, alcuni consumati tutti i giorni anche più volte al giorno. Questo non significa che dobbiamo rinunciarvi ma è importante quantomeno avere alcune accortezze per evitare di trovarsi i denti macchiati. 

Il problema alla base è l'eccesso. Infatti, nella maggior parte dei casi non dobbiamo avere paura di assumere uno di questi alimenti una volta ogni tanto. Le macchie compaiono quando mettiamo in contatto di continuo lo smalto dei nostri denti con le sostanze che macchiano e danneggiano la superficie del dente.

Nella maggior parte dei casi è sufficiente evitare l'uso eccessivo di quell'alimento, avere una corretta igiene subito dopo mangiato ed effettuare controlli periodici dal dentista per tenere lontane le macchie.

Ma veniamo al dunque: quali sono gli alimenti a cui prestare attenzione?

In primis, gli alimenti che hanno una pigmentazione scura intaccano lo smalto se non li assumiamo con moderazione e non eseguiamo una corretta igiene orale. Tra questi troviamo il caffè e il tè, tra i principali nemici dello smalto bianco. Entrambi possono causare degli aloni antiestetici sulla superficie dentale.

Anche il vino rosso e gli alimenti scuri, come ad esempio le barbabietole e i mirtilli, sono capaci di macchiare i denti.

Oltre a questi appena indicati, esistono anche altri cibi che possono causare le macchie. Tra questi troviamo:

  • frutti di bosco;
  • curry;
  • salsa di soia;
  • succhi di frutta;
  • aceto balsamico;
  • liquirizia;
  • spinaci;
  • cioccolato;
  • ciliegie.

Alcuni di questi sono particolarmente pericolosi se assunti dopo aver eseguito uno sbiancamento professionale.

Perché causano le macchie?

Molti alimenti, anche non particolarmente scuri, possono causare macchie poiché entrano nello smalto poroso e intaccano il bianco della dentina. La causa è da ricercare nel pH acido elevato che porta i denti a rovinarsi e, in alcuni casi, a consumarsi in modo irreversibile. È il caso ad esempio di verdure e frutti acidi come il pompelmo, il limone e la salsa di pomodoro, oppure i sottaceti. Allo stesso modo anche le bevande gassate ed energetiche, per via degli zuccheri contenuti al loro interno, possono danneggiare irreparabilmente lo smalto.

Per evitare questa situazione è molto importante lavare i denti subito dopo aver assunto uno di questi alimenti, così da impedire agli acidi e agli zuccheri di intaccare la superficie dei denti. 

Quando ormai è troppo tardi e sulle nostre arcate compaiono le prime macchie, è necessario rivolgersi al proprio dentista per valutare insieme la soluzione più indicata. In genere è necessario sottoporsi a una seduta di sbiancamento professionale per ritrovare il bianco splendente e un sorriso perfetto. Non sai a chi rivolgerti? Contatta il nostro Studio Dentistico Piras Denotti e prenota il tuo appuntamento!

Condividi su:
Seguici su: