Quanto costa lo sbiancamento dei denti professionale?

Lo sbiancamento dei denti professionale è un trattamento essenziale quando lo smalto non è più bianco e si rende necessario per porre rimedio all'ingiallimento dei denti ma non solo. In cosa consiste? Perché è consigliata? Qual è il costo? Oggi vogliamo rispondere ad alcune delle domande più frequenti.

Iniziamo!

In che modo avviene lo sbiancamento dentale?

Lo sbiancamento professionale prevede l'uso del perossido di idrogeno o perossido di carbamide, in diverse concentrazioni. Questi due ingredienti sono alla base del trattamento odontoiatrico estetico e consentono di ripristinare il colore naturale dei denti, alterato a causa di numerosi fattori. 

Il trattamento può essere praticato da dentisti e igienisti specializzati che, grazie alla strumentazione adeguata, sono in grado di rimuovere i pigmenti sedimentati all'interno dello smalto e della dentina, responsabili della colorazione alterata.

L'unica soluzione efficace per eliminare i pigmenti e i loro effetti è l'ossigeno che si sviluppa durante i trattamenti con il perossido di idrogeno. 

Attenzione a non confondere lo sbiancamento dentale con la pulizia professionale. Quest'ultima infatti non può essere sostituita dallo sbiancamento al contrario invece dovrebbe sempre precederlo così da rendere più efficaci i risultati. Allo stesso modo, l'ablazione del tartaro non può ottenere gli effetti dello sbiancamento in quanto gli strumenti e le procedure adoperate hanno uno scopo differente.

L'uso dei rimedi fai da te per sbiancare i denti

In commercio esistono diverse soluzioni per sbiancare i denti a casa, senza doversi recare necessariamente in un centro specializzato. Dentifrici abrasivi, kit e penne sbiancanti, sono soluzioni che promettono risultati eccellenti ma che è preferibile evitare. Questi rimedi infatti tendono ad agire solo temporaneamente e solo a livello superficiale, ma non riescono a eliminare i pigmenti in profondità, che causano i denti gialli. Inoltre, l'abuso o l'uso improprio del perossido di idrogeno può avere effetti negativi sulla morfologia del dente e compromettere l'integrità dello smalto. 

Per questo motivo è preferibile optare per lo sbiancamento professionale, l'unico trattamento sicuro che, rispettando la naturale struttura dei denti, permette di sbiancare la superficie senza danneggiarla.

Quanto costa lo sbiancamento dei denti?

Non è possibile definire un costo a priori perché esistono tanti fattori che possono determinare delle variazioni importanti. Possiamo ipotizzare un range tra i 300€ e gli 800€ ma la cifra potrebbe cambiare in base ai costi dello studio dentistico e al tipo di intervento necessario per riportare i denti al loro bianco naturale e brillante. Molto dipende anche se lo sbiancamento riguarda solo una arcata oppure entrambe.

Lo sbiancamento dentale non ha a che fare solo con l'aspetto estetico. I pigmenti che ingialliscono lo smalto possono danneggiare gravemente i nostri denti e comportare conseguenze ben più gravi di un sorriso non più bianco e splendente. Per questo motivo è essenziale rivolgersi al proprio dentista, prevedendo visite di controllo periodiche, così da individuare fin da subito l'insorgere di disturbi prima che diventino patologie. 

Non sai a chi rivolgerti? Presso il nostro Studio Dentistico Piras Denotti potrai trovare i migliori specialisti del sorriso. Contattaci per un appuntamento e ti aiuteremo a individuare il percorso più adatto alle esigenze dei tuoi denti!