L'ablazione del tartaro, o rimozione, è un trattamento di pulizia della superficie del dente che consente di eliminare la pellicola batterica che può danneggiare i denti. Vediamo insieme di cosa si tratta e in che modo può aiutarci ad avere un sorriso bello e sano.

Sorriso bello e sano senza tartaro

Che cos'è il tartaro?

Il tartaro è una patina che avvolge il dente, ricca di batteri nocivi, che si forma a partire da placca non rimossa in modo adeguato. La placca, unita ai minerali presenti nella saliva, si cristallizza e crea un crosta gialla dura facilmente visibile soprattutto sopra la linea della gengiva. La crosta è particolarmente nociva poiché blocca al suo interno i batteri che hanno così la possibilità di attaccare i nostri denti. Per evitare ablazioni lunghe e difficili è preferibile intervenire in tempo con la rimozione del tartaro.

Questa condizione favorisce un ambiente ottimale per i batteri, generando con estrema facilità le tanto temute carie dentali. Senza contare che, quando si sviluppa sotto la linea gengivale, si verifica facilmente il recesso gengivale, la scopertura del colletto dentale e il manifestarsi di gengiviti. Quando queste condizioni vengono trascurate si sviluppano patologie più gravi come ad esempio la parodontite.

Purtroppo non è possibile rimuovere il tartaro a casa poiché la sua durezza lo rende inattaccabile dallo spazzolino, dal filo interdentale e da altri strumenti di igiene dentale. L'unica soluzione è l'ablazione del tartaro per mezzo di soluzioni professionali.

Rimuovere il tartaro dentale

L'igienista dentale utilizza particolari strumenti che consentono di rimuovere meccanicamente il tartaro dalla superficie del dente. Gli strumenti utilizzati sono due:

  • le curette: in acciaio che termina a forma di falce e ha una punta smussata;
  • lo scaler: in acciaio con una punta ad uncino e appuntita, usato per il tartaro che si deposita sopra le gengive, senza danneggiarle;
  • gli ablatori a ultrasuoni: utilizzato per rimuovere il tartaro sotto le gengive poiché consente di frantumarlo grazie agli ultrasuoni ad altissima frequenza ed estremamente precisi. Questa soluzione non intacca i tessuti e i pezzi di tartaro vengono rimossi grazie al flusso di acqua pressurizzata.

Una seduta di pulizia dei denti dura dai 45 ai 60 minuti, in base alle necessità del paziente. Questo trattamento non causa dolore ma in alcuni casi, in base alle zone da trattare, potrebbe essere necessario eseguire una leggera anestesia per garantire la massima tranquillità durante la seduta. 

In genere si consiglia di eseguire la pulizia professionale con regolarità costante anche in base alle proprie esigenze e alla conformazione dei denti. In questo modo è possibile prevenire patologie gravi e condizioni sgradevoli, difficile da trattare. 

 

Anche il suo costo varia in base alla complessità della rimozione del tartaro e ogni studio dentistico ha un listino prezzi differente. In linea generale non si tratta di un costo eccessivo, considerando che questo trattamento è essenziale per la salute dei denti e ci consente di prevenire disturbi ben più costosi.

Vuoi saperne di più? Prenota subito un appuntamento presso il nostro studio dentistico: ci trovi a Cagliari in Piazza Repubblica 22!