La parodontite è una patologia causata da diversi batteri a carico del parodonto, l'apparato che sostiene il dente (composto da gengiva e osso) e che, se non viene fermata in tempo può causare la perdita dei denti

Tutto ha inizio con una semplice gengivite, un'infiammazione della gengiva che può estendersi fino all'osso all'interno del quale è presente il dente e le sue radici. È importante riuscire a riconoscere la parodontite fin dai primi sintomi così da intervenire prima che sia troppo tardi.

Il laser è una delle tecnologie innovative che ci permette di trattare la parodontite in modo efficace.

Laser e parodontologia

I sintomi della parodontite

Ci sono alcuni segnali ben visibili che ci fanno capire che qualcosa non va:

  • Lieve mobilità dentaria
  • Presenza di pus
  • Aumento della sensibilità al caldo e al freddo
  • Gengive che si ritirano

In presenza di questi sintomi è opportuno contattare il proprio dentista per intervenire quanto prima. Solo il dentista, con l'ausilio di una sonda parodontale e una radiografia è in grado di diagnosticare la malattia ancor prima che lo stesso paziente se renda conto.

Oltre a questi sintomi iniziali, se ne aggiungono altri man mano che la situazione inizia a peggiorare. 

  • Sanguinamento spontaneo
  • Formazione di spazio tra i denti
  • Ascessi ripetuti
  • Alitosi
  • Gengive gonfie e doloranti
  • Maggiore mobilità dei denti
  • Aumento del ritiro della gengiva

Nei casi ancora più gravi si ha la perdita spontanea dei denti, patologia nota come piorrea.

Quali sono le cause?

Tra le principali cause che portano alla parodontite troviamo la placca batterica, il tartaro sopra e sotto gengivale. la predisposizione genetica, le otturazioni e il fumo di sigaretta ma non solo. Questa patologia può essere causata anche da stress, ansia e depressione, situazioni che generano risposte fisiologiche negative e alterano le difese immunitarie dell'organismo. 

Solitamente la parodontite si manifesta in età adulta e si sviluppa in modo lento. In rari casi può colpire anche i più giovani e in questo caso il decorso è molto rapido, trattandosi di una forma più aggressiva.

Cure e rimedi della parodontite

Ci sono diversi modi per trattare la parodontite, uno è quello chirurgico e l'altro è non chirurgico. Il laser rientra tra le terapie non chirurgiche. Per prima cosa occorre procedere con una pulizia sottogengivale per rimuovere la placca e il tartaro che nascondono i batteri responsabili della malattia.

Il laser rappresenta da diverso tempo una tecnologia innovativa che consente la cura di diverse patologie in modo non chirurgico. Grazie alle sue caratteristiche riesce a eliminare in modo accurato ogni genere di batterio che ha causato la parodontite che altrimenti non sarebbero raggiungibili in nessun altro modo. Allo stesso tempo è in grado di stimolare una rapida riparazione dei tessuti grazie all'effetto di biostimolazione.

Da un lato il laser elimina i batteri all'interno della bocca che causano infezioni, placche e tasche gengivali. Dall'altro lato, i tessuti irraggiati dal laser guariscono con più facilità grazie alla proliferazione delle cellule riparative.

I vantaggi nell'uso del laser

Il laser rappresenta dunque il modo migliore per combattere la parodontite. Inoltre, i tempi alla poltrona si riducono, poiché nella maggior parte dei casi si risolve in una sola seduta e il paziente avverte meno fastidi, grazie al rapido processo di guarigione. Allo stesso tempo la convalescenza è molto breve ed è possibile tornare alle proprie attività fin da subito. 

Tra i vantaggi nell'uso del laser troviamo anche:

  • il controllo del sanguinamento con risultati minimi e impercettibili
  • la rigenerazione ossea per fornire maggiore stabilità ai denti
  • la conservazione dei denti, riuscendo a salvare i denti naturali eliminando i fattori di pericolo

Soffri di parodontite e cerchi un parodontologo a Cagliari per combattere questa fastidiosa malattia? Contatta il nostro studio dentistico a Cagliari e prenota il tuo appuntamento!